LAMATURA PARQUET

 richiedi un preventivo per lamare il tuo parquet fp Group lo fa da 19 anni con professionalità .

parquet, come si fa?

Il parquet è uno dei pavimenti più utilizzati. Viene scelto dalla maggior parte dei clienti per il senso di “calore” che trasmette e per l’ampia gamma di tipologie di legno presenti.  In commercio ce ne sono di diversi tipi: laminato, flottante, prefinito e tradizionale.

4-xcms_label_largelamatura%20parquet[1]

 

Oggi non parleremo delle differenze fra queste tipologie di prodotti, che rimandiamo ad altro post, ma affronteremo il discorso del restauro e di come districarsi nelle miriadi di offerte che si trovano sul mercato da parte di parchettisti più o meno seri.  L’operazione principale per il restauro e’ la lamatura del parquet, che può essere realizzata su tutte le essenze di parquet, come ad esempio:  Parquet iroko, parquet rovere, parquet ciliegio, parquet doussie e molti altri e su parquet tradizionali e prefiniti con almeno 4mm di strato nobile.imagesXG05BH9M imagesX949LJQ4 imagesBO8AYGGN

 

L’intervento consiste nel “carteggiare” la superficie per mezzo di una macchina su cui e’ installata una “carta vetrata” (i passaggi sono effettuati con grane differenti per rimuovere progressivamente sempre meno strato “nobile” di legno) atta a “mangiare” la vecchia vernice e a riportare a “vergine” il listello.  In questa fase vengono eseguite anche le varie operazioni di stuccatura del parquet (fra le fughe spesso c’e’ “aria”) sono incollati i listelli che col tempo possono essersi staccati, viene applicato del “primer” (un collante speciale) sulla superficie per poterla consolidare meglio, ed al termine si procede alla verniciatura.  La fase di verniciatura e’ fondamentale, in quanto e’ quella che determinerà il risultato finale estetico del lavoro che abbiamo fatto fare.  Un parquet potrà essere verniciato:  1) ad olio:  E’, con la cera, il sistema più ecologico, ha il vantaggio di far “respirare” il legno ed e’ quindi indicato in situazioni in cui il legno deve traspirare (una volta siamo intervenuti su di un parquet di una casa d’aste al centro di Roma che aveva il problema di una forte umidità di risalita proveniente dai sotterranei del palazzo, che faceva letteralmente saltare/scrostare la vernice “tradizionale”, applicando l’olio abbiamo risolto il problema alla radice). Questo tipo di trattamento non consente di determinare il grado di lucentezza della finitura di conseguenza la finitura ad olio avra’ sempre un effetto molto “naturale”. Necessita di dover essere rinvigorita, di conseguenza occorre prevedere degli interventi periodici di “riapplicazione” dell’olio.  2) a cera:  Anche in questo caso si tratta di un trattamento naturale al 100%, purtroppo oggi caduto (forse perché’ superato dalla tecnologia?) un po’ nel dimenticatoio.  La cera sui parquet in fase di ristrutturazione (quindi non parliamo di cerature di mantenimento) e’ una finitura facile da applicarsi, economica ma dalla durata temporale limitata, che necessiterà di una costante manutenzione periodica per far si che il parquet resti sempre bello e lucido come quando e’ stato consegnato.  3) a vernice solvente o vernice all’acqua  Queste due tipologie di finiture sono quelle piu’ utilizzate nella maggior parte dei lavori realizzati. Le vernici hanno il vantaggio di avere una durata pluriennale, rendendo in tal modo l’investimento della rilamatura del parquet il piu’ duraturo possibile. Si differenziano oltre che sotto l’aspetto tecnico (quella solvente necessita di un tipo di lavorazione leggermente differente da quella all’acqua) anche sotto l’aspetto chimico e della sua “ecologicita’ ed “atossicita’”.  Di certo non possiamo affermare che le vernici solventi siano tossiche o che nel tempo possano rilasciare sostanze dannose per il ciclo riproduttivo dell’essere umano, ma possiamo affermare con certezza che e’ preferibile affidarsi a professionisti che utilizzano esclusivamente vernici con marchio “nmp” free (n-metil pirrolidone), e con marchio “low voc” (basso contenuto di composti organici volatili). Solo cosi avrete la certezza di non respirare “robaccia”!  Altro vantaggio delle verniciatura eseguita con questi prodotti sta nel fatto che il,risultato finale sara’ il piu’ duraturo possibile e potremo scegliere fra diverse finiture come quelle “opache”, “semilucide”, “lucide” in modo da soddisfare tutti i gusti estetici….  Concludiamo con l’ultima domanda, come scegliamo il nostro professionista?  Rispetto agli anni passati in cui il “passa parola” era il criterio di scelta principale, oggi la “rete” ci mette a disposizione numerose soluzioni, basta digitare la parola “lamatura parquet roma” che in un attimo entriamo in contatto con decine di professionisti (o sedicenti tali) che sono li pronti a offrirci la loro opera e disponibilita’ se non sparire vergognosamente una volta che li abbiamo pagati e li abbiamo richiamati per sanare qualche problema di cui ci siamo accorti solo in seguito…  I consigli che sentiamo di darvi quando cercate un professionista, sono semplici -se vogliamo scontati- ma nel contempo fondamentali:

1) non limitatevi alla prima telefonata, ma sentite almeno due o tre professionisti

2) date la priorita’ a coloro che si offrono di venire a fare un sopralluogo gratuito a domicilio (cosi avrete modo di “vedere in faccia” il vs possibile fornitore)

3) date la priorita’ a chi mette a disposizione un numero verde, e non solo un numero di cellulare, ed un sito su cui sono riportati anche i commenti dei clienti ( in rete noi ne abbiamo trovati almeno due o tre che offrono questo servizio)

4) accertatevi che il fornitore sia assicurato in modo da tutelarvi da eventuali danni che potrebbe inavvertitamente provocarvi a casa

5) richiedete, anzi PRETENDETE, solo l’utilizzo di vernici NMP-FREE e LOW VOC

6) “in medio stat virtus” non appaltate il lavoro a chi offre un prezzo di 10/12€ al mq cosi come non affidatelo a chi chiede piu’ di €20 al mq (iva esclusa)

Chi chiede troppo o troppo poco, NON HA LA COMPETENZA, OPPURE : (prodotti scadenti, manodopera non specializzata etc..)

FPGROUPCOMPANY*****

www.fp-group.info

 

Precedente ASPORTAZIONE ETERNIT Successivo richiestapreventivi.com